Questo sito utilizza cookie tecnici di terze parti per le sue funzionalità. Se vuoi saperne di più clicca su Privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

BART'S BASH: GRANDI NUMERI IN RICORDO DI ANDREW SIMPSON

Per l'Italia hanno partecipato Chioggia, Rapallo e Verona/Brenzone

Era il 9 maggio 2013 quando Andrew Simpson perdeva la vita a San Francisco, intrappolato nel groviglio di cavi e carbonio dopo il collasso dell’AC72 di Artemis Racing, nel più tragico incidente nella storia dell’America’s Cup. Da allora, la figura di “Bart” ha riunito moltissimi velisti per un’imponente opera di raccolta fondi su iniziativa della Andrew Simpson Sailing Foundation. L’evento più famoso è la Bart’s Bash, la regata mondiale annuale che, con regate disputate in contemporanea in un percorso di pari lunghezza, contribuisce a ricordare l’olimpionico britannico, oro e argento a prua della Star di Iain Percy, e appunto a raccogliere fondi destinati alla fondazione. Quest’anno sono state raccolte a oggi 35.141 Sterline.

La Bart’s Bash 2016 si è svolta in tutto il mondo il 18 settembre scorso. Sono stati ben 363 i club, sparsi tra 58 Paesi, che hanno organizzato la regata, con un totale di ben 7.306 partecipanti. Alla fine, dopo che i tempi compensati tra le varie derive o barche a chiglia partecipanti, saranno stati immessi nella classifica globale, sarà dichiarato anche un unico vincitore overall per quello che, almeno virtualmente, è il maggior evento velico al mondo. La classe più rappresentata è stato il Laser, con 246, seguita da Topper e Optimist. Paese con più velisti ovviamente il Regno Unito con 2.882 seguito da Sud Africa e Ucraina (Italia sesta), mentre lo yacht club con più partecipanti è stato quello di Kiev, in Ucraina.

Per i circoli italiani, una nota di merito ai tre che hanno partecipato all’edizione 2016, ovvero il Circolo Nautico Chioggia (36 barche per 87 partecipanti), il Circolo Nautico Rapallo (25 barche e 66 partecipanti) e Il Paterazzo Gruppo Velico Verona/Circolo Nautico Brenzone (36 barche per 91 persone).  Tutti i numeri e i dati su: www.bartsbash.comwww.circolonauticorapallo.it

BartBash2016

 

MARIO RABBÓ CAMPIONE MONDIALE – ONE

È con grande soddisfazione che vi informo che il nostro socio Mario Rabbò ha vinto la D-One Gold Cup, alla Fraglia Vela Riva del Garda, mondiale del singolo ideato dall’argento olimpico Finn Luca Devoti. Rabbò non ha mai  “mollato” il campionissimo della specialitá, l’inglese Nick Craig, e con le ultime due regate mattutine ancora con vento da nord e tempo nuvoloso, ha vinto sebbene in parità di punteggio, con la soddisfazione di non aver mai realizzato un parziale oltre il secondo posto (1,2,1,2,2,2,), mentre il diretto avversario ha scartato un terzo. 

DOneGoldCup1DOneGoldCup2

A seguire gli ungheresi Tomai Balazs (Campione Europeo in carica e  Tamas Szamódi, rispettivamente terzo e quarto e quest’ultimo protagonista di un primo nell’ultima prova; entrambi comunque distaccati dai primi due. Condizioni sempre impegnative nell’alto Garda, tempo perturbato e vento da Nord tra i 10 e 20 nodi hanno caratterizzato tutte le sei prove in programma con partenze all’alba e messo a dura prova la flotta di 26 concorrenti. Il duello al vertice è stato entusiasmante e combattuto colpo su colpo fino all’ultimo bordo dell’ultima regata. Un bellissimo campionato con il Titolo portato per la prima volta e con grande soddisfazione in Italia, il prossimo anno il duello si svolgerà sulle acque del Lago Balaton in Ungheria.   

DOneGoldCup3

 Nelle foto Mario in azione e al momento della premiazione.

ALTRO GRANDE SUCCESSO PER FRANCO MANZOLI

Un altro grande successo per il nostro socio FRANCO “CICCIO” MANZOLI che si é aggiudicato nei giorni scorsi la PALERMO – MONTECARLO, che con le sue 550 miglia é una delle regate più lunghe e impegnative del Mediterraneo. Franco ha ottenuto questa vittoria a bordo di SCRICCHIA, il Comet 38s dell’armatore Leonardo Servi in 3 giorni 17 ore 34 minuti e 51 secondi battendo altri 56 concorrenti provenienti da 11 nazioni.

PA MC 2

 “E’ stata una grande stagione per noi: dopo la vittoria della Giraglia questo nuovo successo è veramente una soddisfazione” dice Franco, che continua: “E’ stata una regata insolita, l’edizione 2016 della Palermo-Montecarlo. Non solo caratterizzata da ariette estive, ma anche da una burrasca (nella seconda notte di navigazione) che ha decisamente lasciato il segno tra i partecipanti”.  Scricchia ha messo nella scia LUNATIKA, il Sun Fast 3600 di Stefano Chiarotti e del fortissimo navigatore oceanico Giancarlo Pedote.  Terzo posto per BE WILD, lo Swan 42 dell’armatore Renzo Grottesi, campione Italiano in carica.

PA MC 1PA MC 3

Nelle foto Franco (a sinistra) alla premiazione e un momento della regata.

 

ANCORA SUCCESSI DEL VICE PRESIDENTE DIEGO ZAMORANI

arrivo miglio

Nuovi successi ottenuti dal nostro Vice-Presidente e responsabile del pontile ing. Diego Zamorani, che tutti sanno divide il suo tempo libero tra la vela e il nuoto.   Dopo il secondo posto al Campionato Italiano dei 10 KM, lo scorso week end Diego ha partecipato in ben tre specialità ai campionati assoluti di nuoto in acque libere a Bracciano Vigna di Valle, classificandosi secondo nella 5 Km, secondo nella 3 Km e PRIMO ASSOLUTO nel miglio!  La foto che lo ritrae in primo piano è stata scattata appena dopo l’arrivo della prova di un miglio: nonostante la vittoria, la fatica é evidente.

podiomedal

 A Diego, che evidentemente ha seguito il nostro consiglio di non indossare magliette verdi, vanno i nostri complimenti!