Questo sito utilizza cookie tecnici di terze parti per le sue funzionalità. Se vuoi saperne di più clicca su Privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

SPORT E CULTURA MOTORI DEL TURISMO IN LIGURIA

 Il 6 novembre scorso il nostro presidente dott. Manlio Meriggi ha partecipato al convegno alla terrazza Colombo di Genova, organizzato dalla locale rete televisiva PRIMOCANALE sul tema SPORT E CULTURA MOTORE DEL TURISMO IN LIGURIA, alla presenza dei competenti assessori del comune di Genova e della regione Liguria, nonché del Presidente del CONI Liguria.  L’invito a questo convegno é pervenuto al nostro Circolo grazie soprattutto al successo che ha avuto a livello internazionale il nostro 36° INTERNATIONAL WINTER CRITERIUM svoltosi il 21-22 ottobre scorso.

Nel corso della trasmissione Manlio ha rimarcato gli aspetti turistici di questa manifestazione che ha portato a Rapallo almeno 400 presenze alberghiere in un periodo di bassa stagione, e gli aspetti culturali e gastronomici che sono stati curati tramite l’organizzazione per gli accompagnatori dei concorrenti di una visita al Santuario della Madonna di Montallegro, patrono della città di Rapallo, con cenni storici circa gli annuali festeggiamenti in Suo onore. Il nostro Presidente ha poi rimarcato come il Circolo Nautico Rapallo assicuri alla Città più di 2.000 presenze alberghiere annue, tramite le Sue manifestazioni che sempre di più assumono carattere nazionale e internazionale, e della sua scuola vela che solo nel corrente anno ha avuto più di 300 allievi, dicendo come il nostro Circolo di fatto valorizzi a livello anche internazionale la visibilità del Golfo del Tigullio, valorizzazione alla quale sono sempre chiamate a tutti i livelli le forze sportive, sociali e politiche. Ha poi concluso a questo proposito con un ringraziamento all’amministrazione della Città di Rapallo per la fattiva collaborazione.

Manlio Meriggi

Nella foto il nostro Presidente dott. Manlio Meriggi in azione sul suo Dinghy 12’

 

GRANDE  SUCCESSO  DELLA  REGATA  DEI  SANTI

Grande ed inaspettato successo della Regata dei Santi, regata di chiusura della stagione del Circolo Nautico Rapallo, riservata alle classi OPTIMIST, LASER e DINGHY 12’.  Ben 48 imbarcazioni si sono presentate alla partenza, per disputare le tre prove in programma nel giorno della ricorrenza di Tutti i Santi.

Un caldo sole, una gentile brezza da sud ed un mare liscio, in questa prima giornata di Novembre, hanno premiato i concorrenti per la loro numerosa partecipazione. Una perfetta organizzazione ed un attento comitato di regata hanno permesso l’effettuazione di due belle prove per gli Optimist e di tre prove per Laser e Dinghy 12’ terminate quando ormai il sole si avviava all’orizzonte.  Una giornata in cui veramente il Golfo del Tigullio ha indossato una delle sue vesti migliori.   Affermazione di Matteo Ferretti tra i Cadetti e di Matteo Bocciardo tra gli Juniores, entrambi del CV Bogliasco. Federico Lolli della LNI di Rapallo si é imposto tra i Laser Radial, mentre Ugo Friedmann si é aggiudicato la classifica finale dei Laser Standard.  Il Vice-campione italiano in carica Vittorio D’Albertas ha regolato la classe Dinghy 12’ mettendo in scia Filippo Jannello che per l’occasione ha regatato con un “legno” datato di 64 anni.

Una bella colazione con prodotti tipici locali ed un ricco cocktail di arrivederci, tenutosi dopo una festosa premiazione, hanno coronato questa bella giornata di vela che ha reso tutti contenti.

Regata dei santi 2017

 

36° CRITERIUM INTERNAZIONALE INVERNALE

Grande successo a Rapallo per il 36° Criterium Invernale Internazionale, la classica di chiusura di stagione inventata e gestita dal Circolo Nautico Rapallo. La manifestazione, iscritta la calendario internazionale da quest’anno, ha visto la partecipazione di cinque nazioni, Francia, Monaco, Svizzera, Slovenia, Argentina oltre all’Italia con concorrenti provenienti da tutto il nord, dalla Toscana e dall’adriatico.

Cinque le regate portate a termine nei due giorni in calendario, tutte con vento da sud-est che nella giornata di domenica ha assunto un’intensità tale da consigliare il Comitato di Regata di non far disputare la quinta prova alla classe Dinghy, nella quale si registra il successo del vice campione italiano Vittorio D’Albertas che si aggiudica il primo gradino del podio con quattro primi posti, scartando quindi un primo posto nella classifica finale. Al secondo posto il milanese Filippo Janello e terzo il locale Gin Gazzolo.

Nella classe Finn vittoria del gardesano Alessandro Cattaneo, seguito dallo spezzino Jacopo Labanti e da Marco Vitti da Viareggio.  Nella classe Fireball, classe per equipaggio doppio,  affermazione dei torinesi Marco Maero e Carlo Zorzi, con in scia la coppia femminile Rebecca Fiore e Cecilia Bruno; terzi i toscani Giorgia Lippolis e Umberto Cocuzza.  Tutto in famiglia invece nella classe Laser, dove tra gli standard si é imposto il rapallese Andrea Chiappe e tra i radial il sammargheritese Alessandro  Repetto.

Ottima l’organizzazione del Circolo Nautico Rapallo in mare dove il Comitato di Regata e tutti i mezzi di lavoro e di assistenza hanno lavorato alla perfezione. A terra poi molti eventi collaterali hanno allietato i concorrenti, compresa una simpaticissima visita culturale-gastronomica al santuario di Montallegro, patrona della città di Rapallo, organizzata dal Circolo per parenti ed accompagnatori dei concorrenti.

Classifiche complete su www.circolonauticorapallo.it

Premiazione Classe FINN

nella foto: premiazione della classe Finn

COLPO GROSSO di BART 2017

colpo grosso domenica 17 settembre al Circolo Nautico Rapallo, in memoria di Andrew Bart Simpson, l’olimpionico deceduto in un tragico incidente durante la Coppa America 2003 a San Francisco.  Sono stati 46 i nostri velisti che hanno partecipato alla regata e che andranno ad aumentare il numero dei concorrenti che hanno partecipato in tutto il mondo alla stessa regata presso i circa 300 circoli nautici che hanno aderito all’iniziativa.  L’evento é stato anche l’occasione per raccogliere fondi in favore della fondazione intitolata a Andrew Simpson, che si propone di aiutare i velisti meno abbienti e disabili.

Un discreto vento da sud-ovest ha salutato la flotta dei partecipanti, che si sono cimentati e divertiti in una veleggiata di circa 8 miglia. Una bella colazione alla mattina e un ricco buffet di arrivederci dopo regata e premiazione hanno coronato l’agonismo della giornata.  I risultati definitivi mondiali saranno pubblicati sul sito inglese tra una quindicina di giorni.  Alla prossima!

barts bash 2017